Francesco Farfa

Francesco Farfa nasce nella provincia di Siena nel 1968.
Nell’84 inizia i primi approcci con i piatti e nell’85 inizia a lavorare nella discoteca “Y” di Certaldo (FI). Dagli anni 90 gli amici lo ribattezzano Farfa, abbreviazione di farfalla, durante una notte magica nella quale si rendono conto che le sue mani sul mixer volano con la leggiadria e l’eleganza tipiche della farfalla stessa.

I primi locali che lo vedono come protagonista sono la Barcaccina di Livorno, l’Imperiale di Tirrenia, il Tartana di Follonica e l’Insomnia di Pisa; parallelamente inizia il suo percorso internazionale vivendo e partecipando alla nascita della Rave Age a Parigi e allo sviluppo della scena progressive e techno in Europa.

Il suo nome comincia a brillare nel panorama musicale inglese, tanto che importanti riviste come Dj Mag, Melody Maker e Update iniziano a parlare del Fenomeno Farfa, mentre Muzik lo sceglie addirittura per la copertina del suo primo numero.

Intanto, Francesco collabora con Joy Kiticonty nel team Farmakit, producendo remix e brani propri, suonati dai migliori dj, inclusi in svariate compilation e utilizzati addirittura per la colonna sonora del film Il Centro Del Mondo di Wayne Wang,

Tra il ’96 e il ’98 avviene la consacrazione definitiva con quattro release per la sua label Audioesperanto, fra cui Psichedethnic One che trova il supporto incondizionato di Danny Tenaglia e viene inserito nella prestigiosa compilation Global Underground mixata da John Digweed.

Da qui in poi, Farfa collabora e stringe relazioni con Tony Verdi, Dino Lenny, Alex Picciafuochi e Pleasure Team; è proprio tramite questi ultimi che inizia anche il sodalizio con l’etichetta di Barcellona Serial Killer Vinyl.

Per SKV arrivano ottimi cd mix come Music Public Property e Travel Mate, nonché numerosi floorfiller quali The Search, Autodisco, Tartana e Universal Love, nelle valigie dei più conosciuti dj al mondo – oltre ai già citati, un altro grande fans di Francesco è sempre Laurent Garnier – di grande appeal radio e di grande importanza a far diventare il Nostro un globetrotter della consolle a livello planetario.

La sua fama è talmente alta che nel 2004 gli viene tributata una puntata singola della serie di documentari Dj’s Trip – per la rete satellitare Cult Network, insieme ai big del panorama nazionale e internazionale.

E’ dal 2005 la realizzazione del suo album d’esordio, Human Bridge, un viaggio fra ritmi house e melodie electro, algidità techno e sensazioni trance, che imprime in maniera inconfondibile il tocco di Farfa, sempre personale e creativo anche negli arrangiamenti e nella struttura.
Presentato da Pete Tong nel suo programma Essential Selection su BBC1, il primo singolo estratto Acidazzo si è subito imposto nelle chart e nelle playlist di artisti come Satoshi Tomie, Deep Dish, John Digweed, John Aquaviva, Laurent Garnier, Hector Romero, Danny Rampling, Nick Warren, Anne Nightingale e moltissimi altri
Dopo aver pubblicato gli ulteriori singoli Outing e e Changing Shapes (incluso anche nella compilation Armani Exchange di Dave Morales), Francesco si è concesso il lusso di suonare ad alcuni appuntamenti stratosferici: fra questi, la chiusura estiva e il capodanno del leggendario Pacha di Ibiza – primo italiano mai ospitato in entrambe le occasioni! –, il tour italiano di MTV Club Generation, il tour messicano per la presentazione di Human Bridge, il festival Brahma Beat a Buenos Aires davanti a 20000 persone, il festival di BilbaoLive (60.000 insieme a Placebo e Guns’N’Roses ), la festa del Pacha a Miami e la chiusura ufficiale dello Space di Ibiza (che Francesco continua a fare tutt’oggi).

Le sue performance riscuotono talmente tanto successo e sono così dense di significato e trasfigurazioni musicali che le sue date vengono elette come le migliori della stagione: è successo nel 2002 e nel 2006 a Mykonos, ad esempio, ma è accaduto anche nei tour del Sudamerica e in quello nell’ex Russia.

Nel 2007, Francesco ha remixato brani di Sonomike , nonché il singolo High Times della stella nascente Nate James – uno dei talenti della nuova ondata pop soul – prodotto il rework del brano Acidazzo (inserito anche nella compilation Audio Therapy presents Across Borders).
Oltre a tutto questo, è stato pubblicato il primo e secondo volume della compilation Farfasound con tutto il meglio del mood firmato Francesco Farfa .

Il 31.10.2007 prende vita anche il party Farfasound in Italia.
Party totalmente prodotto Francesco Farfa proiettato al supporto di giovani dj di talento.
Oggi arrivato alla 4° edizione.

Il 2008 ha presentato l’uscita dei seguenti remix di Farfa :
Supernova feat Anja j – Dude ( Lapsus),Neo – The Elected (Serial killer) ed il progetto Anime Volanti (Press lab) .

Consacrata in quest’ultimo Dj Clinic 2008 la sua fama come il Dj italiano della storia tecnicamente piu’ virtuoso .

Nel novembre 2008 iniziano due progetti importanti :

– il rilancio di Audio Esperanto,label ibernata 10 anni prima, e che vedra’ pubblicate,insieme alle proprie, le migliori selezioni di produttori amici ed anche produttori emergenti.
– Il party Farfasound a Barcelona che si svolge nella citta’ una volta la mese.

Francesco Farfa immagina i set come esperienze ultraterrene, in cui prendere per mano l’ascoltatore e trascinarlo verso le scoperte più disparate, a volte celestiali, a volte brutalmente terrene.
Come dovesse ogni volta superare un Acheronte, Farfa punta tutto sulla creazione di un ponte fra sè e il pubblico, influenzandolo, guidandolo, ma recependo anche le sue volontà, spingendosi un passo oltre, rischiando, mettendosi in discussione.
Uno stato quasi ipnotico che permette, all’audience come a lui, di sublimare insieme verso territori inesplorati.

”I’m inspired by all DJs. Even the bad ones. Francesco Farfa has been great this year”. Danny Tenaglia – (2000 MUZIK DJ AWARD’s Winner)

Copyright 2014 © - Insomnia Discoacropoli d'Italia
info@insomniadisco.it | Creato da 16dee | Privacy